November Porc inizia a Sissa

NOVEMBER PORC 2019… c’è !!!

 

La maggior manifestazione europea dedicata al maiale inizia giovedì 31, a Sissa (Bassa parmense), con una notte dedicata ad Halloween - Sabato e domenica il “Giro d’Italia” dei sapori –Nei ristoranti della Strada del Culatello, “A Tavola con November Porc” con menù a prezzo concordato – A San Secondo “apre” CASA NEBBIA

 

La XVIII (diciottesima) edizione di NOVEMBER PORC …. Speriamo ci sia la nebbia!, voluto ed organizzato dalla Strada del Culatello, si conferma come il maggior appuntamento europeo dedicato al maiale e si terrà -come al solito- nella Bassa parmense, con inizio a Sissa (31 ottobre-3 novembre), per poi “far tappa”, spostandosi, a Polesine Parmense (8-10 novembre), a Zibello (15-17 novembre), per concludersi a Roccabianca (22-24 novembre).

November Porc, nel 2018, ha attirato 220mila visitatori, anche dall’estero (Galles, Giappone, Francia, Cina, Russia, Belgio e Svizzera), destagionalizzando i flussi turistici ed offrendo una occasione unica a un territorio (e alla sua economia) per una reale valorizzazione e con un indotto di grande rilievo.

NOVEMBER PORC … speriamo ci sia la nebbia!, giovedì 31 ottobre, dalle ore 19, ospiterà, nella tensostruttura del Parco della Montagnola di SISSA, “HALLOWEEEN PORC”, serata gastronomica dove in cucina ci sono ivolontari dell’Associazione “Porci e Contenti” e di intrattenimento musicale (dalle 21:30 si esibiranno due Dj). Nel Cinema Teatro dedicato al burattinaio Giordano Ferrari, alle 21, c’è un incontro con il professor Gianfranco Marchesi, specialista in neurologia, e il dottor Gianfranco Beltrami, cardiologo, su attività fisico-sportiva e dolore.

Venerdì 1 novembre, il “mese del maiale” si apre alle ore 12 a Sissa, sempre nella Tensostruttura del Parco con la possibilità di gustare prodotti e piatti tipici.

Alle 18, nel Cinema Teatro Ferrari c’è la presentazione della mostra sull’affettività “Ombre invisibili”, che da sabato 2 novembre sarà visitabile nella Rocca di Roccabianca per tutto il mese.Alle 19:30 nella tensostruttura del Parco della Montagnola, i volontari di “Porci e Contenti”, ricominceranno a “servire” piatti e specialità per la delizia dei palati e, alle 21:30, c’è musica dal vivo con il gruppo Muppets e del dj Frambo.

Sempre alle 19:30 di venerdì apriranno anche le altre cucine delle Associazioni che propongono gastronomia. Già, perché NOVEMBER PORC a Sissa ha la peculiarità di offrire parecchi punti ristoro (anche con tavoli e sedie), organizzati da altrettanti gruppi di volontari, come la Protezione Civile “Maria Luigia”, Il Gruppo Sanguigno-Giovani Anziani, La Fornace, I Sapori di Sissa, l’Associazione Sport R-Evolution, L’Anello Mancante e l’Associazione Onas, che rimarranno aperti anche delle due successive giornate.

Sabato 2 novembre, si entra nel vivo di NOVEMBER PORC. Alle ore 9 aprono i “banchi” della Mostra Mercato degli Antichi Sapori e Tradizioni, autentico Giro d’Italia di specialità gastronomiche e di prelibatezze con la presenza di eccellenze provenienti da quasi tutta Italia, che si confrontano con i prodotti tipici della Bassa parmense: Culatello di Zibello DOP, Spalla Cruda di Sissa-Palasone, Strolghino, Vescovo, Parmigiano Reggiano, vini IGT, ecc. Non mancheranno i gadgets e la “linea” di abbigliamento targata November Porc, che vestirà anche la mascotte Pigly, che quest’anno diventa maggiorenne e si presenta su una rombante moto.

Nel corso della giornata vi saranno vari momenti di intrattenimento, anche per i più picoli, cui saranno dedicati prove di minicross, Laboratori (fra cui quello dei Panificatori) e giochi. Alle 12 e alle 19:30 riapriranno gli stand gastronomici.

Da segnalare che alle ore 18 si terrà l’inaugurazione ufficiale di November Porc 2019 con la partecipazione di Stefano Bonacini, Governatore dell’Emilia-Romagna.

La serata nelle Tnsostruttura della Montagnola sarà dedicata ai giovani con le musiche del gruppo Le Cotiche e i dj di Rdio Bruno.

Domenica la tensostruttura ospiterà dimostrazioni di lavorazioni di carni suine e si vedrà fare il burro di una volta. Intrattenimenti (fra cui il gioco ufficiale della kermesse “Tiro al Salame”) scandiranno la giornata che alle 12 vedrà riaperte le varie cucine, mentre alle 15:30 (Tensostruttura Montagnola) verrà distribuito gratuitamente il Mariolone più grosso. Anno scorso fu di 130 kili!!!!

Da segnalare,per tutto il mese di novembre, “A Tavola con November Porc”, realizzata dai ristoranti della Strada del Culatello, con menu a base di piatti tradizionale e/o rielaborati, a prezzo dichiarato.

November Porc verrà nuovamente affiancato dall’iniziativa del Comune di San Secondo Parmense. Nelle suggestive Scuderie della Rocca sarà allestita, ogni fine settimana di novembre, CASA NEBBIA, che, prendendo lo spunto dal titolo della manifestazione, vuol essereun riferimento culturale, oltre che turistico-paesaggistico, ad una componente del territorio e dell’economia della Bassa: la nebbia. E’ un percorso con oggetti e foto, situazioni e suggestioni che “racconta” il lato buono della nebbia, quello che aiuta la stagionatura del Culatello DOP e del Parmigiano Reggiano, che conferisce un aspetto fantastico a paesaggi e monumenti. CASA NEBBIA apre venerdì 1 nov. e sarà visitabile sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18 (orari particolari riservati a scuole prenotate aeverlina@virgilio.it). Volendo, si potrà abbinare l’ingresso a CASA NEBBIA con una visita alla Rocca (a prezzo scontato L’inaugurazione ufficiale si terrà domenica 3 novembre alle ore 16, occasione per presentare il volume Casa Nebbia- Scuola nebbia volume I, raccolta di racconti redatti dai ragazzi che a settembre hanno frequentato la summer school tenuta nei locali della Rocca dei Rossi.

NOVEMBER PORC è organizzato dalla Strada del Culatello, con il sostegno dei Comuni interessati, APT Servizi e Regione Emilia Romagna.

Per info: Strada del Culatello 0524 939081 – www.novemberporc.com

info@stradadelculatello.it - App: novemberporctour

 

Ufficio Stampa: Adalberto Erani  335 5711478

Mail: adalberto.erani@gmail.com

Glossario

  • Culatello

    Il culatello viene comunemente identificato come un salume insaccato in un involucro naturale, che solitamente è la vescica del maiale. Grazie anche al prestigioso riconoscimento Europeo di Denominazione d’Origine Protetta – DOP (ottenuto con regolamento CE n°1263/96). Un prodotto di salumeria costituito dalla parte anatomica del fascio di muscoli crurali posteriori ed interni della coscia del suino, opportunamente mondati in superficie e rifilati fino ad ottenere la classica forma a “pera”.

  • Spalla cruda

    Un prodotto dell’eccellenza gastronomica, da sempre cultura dei norcini della “bassa parmense” e della zona di “Palasone” in particolare, dove trae le sue origini. Salume tradizionale prodotto nei mesi freddi dell'anno con la parte del muscolo dell'arto anteriore del suino (spalla e coppa), con osso o disossata, conciata, insaccata in vescica, stagionata per 12-20 mesi. Ha una classica forma a pera e può pesare dai 3 agli 8 chili. Il prodotto dev'essere servito affettato finemente.

  • Strolghino

    É un piccolo salame tipico della Bassa Parmense, è prodotto con la carne ottenuta dalla lavorazione del Culatello. La scelta accurata delle carni e degli ingredienti è una fase essenziale per la buona riuscita del salame. E dopo la macinatura, l’impasto viene insaccato in un budello estremamente sottile che ne accelera l’asciugatura e lo porta a maturazione in poco tempo.Delicato e leggero nel gusto, va mangiato ancora morbido.

  • Parmigiano Reggiano

    In una campagna fertile che va dall’Appennino al Po, in allevamenti e caseifici in cui si conserva la passione per le cose fatte con cura, in magazzini di stagionatura in cui lentamente matura.Durante la stagionatura, il Parmigiano Reggiano acquista la sua tipica struttura granulosa, la frattura a scaglia, diventa friabile e solubile. Buonissimo, facilmente digeribile, estremamente ricco dal punto di vista nutrizionale, il Parmigiano Reggiano non perde occasione per eccellere.